Candy Tin Amp

Fumare fa male… si sa! E solitamente con cosa si sostituiscono sigari e sigarette? Ma con le caramelle, ovvio. E mica si può buttare la scatola, dopo che le caramelle sono finite, specie se questa è una di quelle scatoline di latta tanto carine.

E così nasce il Candy Tin Amp, l’ampli per chitarra che sta in una scatola di caramelle, con tanto di ingresso jack, uscita cuffie, volume e gain per passare da sonorità pulite al fuzz anni ’70.

Si tratta di un ampli da viaggio, senza cono, ideale per suonare in cuffia senza disturbare chi sta intorno… è ovviamente possibile mettere uno o anche due coni.

L’alimentazione è fornita da una batteria da 9 volt alloggiata dentro la scatola.

Annunci
Published in: on marzo 14, 2010 at 3:25 pm  Comments (2)  
Tags: , , , , , ,

100 anni fa…

… Antonio partiva per l’America, in cerca di fortuna. Come tanti in quel periodo.

Antonio partiva con un groppo in gola. A casa lasciava una moglie e un figlio. O forse una figlia. Antonio non era sicuro, perchè quel figlio ancora non era nato.

Antonio ricevette una lettera e seppe che Concetta avrebbe dovuto conoscere suo padre. Antonio era un povero contadino, ma sapeva leggere.

Concetta ricevette una cartolina dall’America, ma sulla cartolina non c’era l’America. C’era un uomo risoluto che mandava baci “a te che non mi conosci ancora”. Perchè Antonio era un povero contadino, ma sapeva scrivere.

Antonio fumava sigari. E nelle scatole nascondeva i dollari che guadagnava in America.  Quando la scatola fu piena Antonio tornò e con quei dollari comprò un campo da coltivare e i mattoni per fare una casa.

 

Antonio era il nonno di mio padre. Antonio non l’ho mai conosciuto, ma un giorno nella soffitta di quella casa ho trovato una scatola di sigari rotta con dentro i ricordi di un uomo che era stato in America.

E ho deciso che quella scatola avrebbe suonato la sua canzone.

Published in: on giugno 23, 2009 at 10:33 pm  Lascia un commento  
Tags: , , , ,